30 marzo 2017

Cos'è il giaca, il frutto che sa di... porchetta?

Anche a Celebrity MasterChef Italia è tempo di ingredienti sconosciuti! Nesli, vincitore della Mystery Box, ha un vantaggio non da poco nel prossimo Invention Test: potrà scegliere tra una rosa di tre materia prime del tutto inusuali quale utilizzare nel suo piatto, e anche quali assegnare ai suoi avversari. Scopriamo insieme il primo, particolarissimo ingrediente nascosto sotto la cloche: il giaca!

Che cos’è il giaca

Il giaca (in inglese jackfruit) è un frutto tropicale originario delle pendici meridionali dell’Himalaya orientale (India), coltivato anche in tutto il Sudest asiatico e in altre regioni tropicali del globo, come il Sudamerica. Il giaca ricopre un primato importante: è il più grande frutto esistente in natura tra quelli che crescono sugli alberi!

Sapore del giaca

Il giaca ha un sapore molto appetitoso: come ci racconta Nesli in puntata, dopo averlo assaggiato, il giaca sa di ananas ma anche di mango, con un retrogusto vanigliato e un sentore tipicamente tropicale. Ma la sua particolarità è che da cotto sa di… porchetta! Per questo si presta a molteplici usi in cucina.

Proprietà del giaca

Chef Barbieri ci informa del fatto che il giaca è un frutto molto amato dai vegani per il suo importante apporto proteico. Ma non solo: il giaca è ricco di fibre, sali minerali come potassio, magnesio, ferro e calcio e vitamine del gruppo C. Per questo è un alimento energizzante, che aiuta il sistema immunitario e allo stesso tempo protegge il colon. Per la sua ricchezza di proteine, vitamine e sali minerali e il suo grande apporto proteico (95 kcal per 100 g) molti ricercatori ritengono che il giaca potrebbe diventare in futuro la chiave per combattere la fame in molte aree del mondo.

Come si usa il giaca

Il giaca è molto grande (sta a malapena sotto una cloche!) e pesante: date le sue dimensioni (può pesare fino a 10 kg), è difficile da tagliare ed è complicato ricavarne le parti commestibili. Chef Barbieri però ci mostra come tagliarlo: la parte che si mangia, vicina al centro del frutto, è molto piccola. Tuttavia anche i semi, previa cottura, sono commestibili: possono essere cotti e trattati come delle castagne. Interessanti anche gli usi che non hanno a che fare con la cucina: dai semi si ricavano farina e una tintura, utilizzata dai monaci buddisti per colorare le stoffe, dalle foglie cibo per animali, mentre dalle parti più fibrose e molto appiccicose... una colla naturale!

Ricette col giaca

Il giaca si presta a molteplici ricette: marmellate, chutney o insalate fresche. Il suo utilizzo da cotto, dato il particolare sapore di porchetta, varia notevolmente: è ottimo nelle zuppe! Chi tra gli aspiranti Celebrity MasterChef riuscirà a comprenderne a pieno l’utilizzo e chi riuscirà a fare un ottimo piatto con questo ingrediente?

Elena Di Cioccio ha colto questo utilizzo e ha realizzato un ottimo piatto dal sapore vagamente orientale, Thai Jack! Filippo Magnini invece l’ha utilizzato crudo, mentre Marisa Passera ha optato per la versione cotta e quella cruda, realizzando un ottimo piatto dal feeling sudamericano! Ecco le ricette dei tre concorrenti che hanno utilizzato il giaca: per visionarle vi basta cliccare sulla foto o sul link!

 
Celebrity MasterChef Italia
Celebrity MasterChef Italia

Sky YAM Endemol Shine Group

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Cerca su Sky

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...